Tutti i dettagli per Samsung Exynos 5 Dual

Pubblicato il da Tablet Android 7 pollici con 3g integrato

samsung-exynos-5-dual

Il nuovo processore Samsung Exynos 5 Dual (5250) a 32 nm, dovrebbe essere il primo basato su ARM Cortex-A15. Samsung svela le sue specifiche, in attesa della disponibilità prevista entro la fine dell’anno.

 

ARM Cortex-A15 è il successore di ARM Cortex-A9, ovvero la base dei processori Nvidia Tegra 3 (Nexus 7, Acer Iconia Tab A510, Asus Transformer Pad) e Apple A5X (iPad 3). Exynos 5 Cellulari DUAL SIM è un dual-core Cortex-A15 con clock di 1,7 Ghz, è dotato del chip grafico Mali-T604, ed ha una larghezza di banda pari a 12,8 GB/s con due slot per RAM di tipo LPDDR3 800 Mhz.

 

E’ un raddoppio della banda rispetto ad ARM Cortex-A9, fondamentale per permettere una risoluzione dello schermo fino a 2560 × 1600 pixel. Tra le novità anche il processore PSR dedicato all’ottimizzazione dei consumi dello schermo; sulla carta, promette di dimezzare il consumo energetico quando lo schermo è alle prese con immagini  statiche. Le indiscrezioni su un tablet Samsung da 11,8 pollici con risoluzione di 2560 × 1600 pixel, rimandano proprio a questo tipo di tecnologia PRS.

 

Tablet Android 7 pollici con 3g integrato

Exynos 5 offrirà funzionalità Wi-Fi Display. E’ una tecnologia che duplica, in Full HD, lo schermo del vostro smartphone o tablet android su un televisore dotato di Wi-Fi; è un’attività impegnativa per la CPU, perché il processore deve decodificare e codificare flussi di un Full HD contemporaneamente. Exynos 5250 supporterà anche i video in 1080p a 60 fps codificati con codec Google VP8.

 

wifi-display

Ancora, Exynos 5 è anche il primo processore per dispositivi mobili con supporto USB 3.0 per trasferimenti (teorici) 10 volte più veloci di USB 2.0; USB 3.0 vuol dire anche USB OTG per collegamento di mouse, tastiere e archivi esterni.

Il processore Samsung dovrebbe essere tra i processori più potenti dei prossimi mesi in attesa di vedere quale saranno le nuove soluzioni Accessori Apple, Qualcomm e NVIDIA. Il tutto punta a migliorare l’esperienza di utilizzo dei dispositivi mobili; non si parla solo di gestione dell’interfaccia, ma di aiuto concreto nell’uso di programmi pesanti come l’editing video e i giochi.

 

In questo momento non è essenziale avere maggiore potenza; Nvidia Tegra 3, Snapdragon S4 e A5X di Apple sono più che sufficienti per le attività che è possibile chiedere ai nostri smartphone e tablet. Il fatto è che l’arrivo dei Cortex-A15 dovrebbe portare ad una riduzione dei prezzi  per i chip attuali, quindi ad un passo in avanti per tutto il settore.

Commenta il post