il meglio eReader e tablet pc di giugno

Pubblicato il da www.itablethouse.com

Arrivano il maxitablet targato Toshiba e l'ebook reader che promette di spoiazzare i soliti noti

 

Tablet Android 7' 2.2 Sensitivo
L'ibrido continua a dominare la vetta delle tavolette estive. Il Padfone di Asus rimane primo grazie alla sua speciale miscela capace di trasformare un telefonino in un tablet che a sua volta diventa un notebook. 

Quando il display AMOLED qHD da 
4,3 pollici non basta, il telefonino si inserisce nella PadFone Station ed ecco un tablet da 10,1 pollici con il quadruplo di autonomia. Il tutto sotto la supervisione di un comparto tecnologico d’eccezione: processore dual core Qualcomm Snapdragon S4 da 1,5 GHz, 1 GB di memoria RAM e come sistema operativo Android 4.0. 

Superiamo di corsa il nuovo iPad che siede tranquillo al secondo posto per parlare del Toshiba Excite 10, terzo. Disponibile solo sul mercato americano, questo maxitablet promette di far prendere la polvere anche al notebook. Merito del display LED da 10 pollici, del 
processore OMAP 4430 e di Android 4.0 Ice Cream Sandwich Tablet PC, un trio delle meraviglie che promette bene, tanto più se ci metti anche la presenza della porta micro-HDMI. A quanto si vocifera il prezzo sarà molto competitivo ma come di consueto dobbiamo aspettare lo sbarco sul suolo europeo per saperlo con precisione. 
Tablet Android 7”, 2.3, GB-Y70€ 75,00 Spedito Gratis

Passiamo quindi ad un altro outsider, il TrekStor Pryus, 
ebook reader che entra di slancio all'ottavo posto. Il suo ottimo display Pearl E-ink da 6 pollici, la memoria da 4 GB espandibili con scheda SD Sandisk e grande supporto ai formati elettronici potrebbero offrire una buona alternativa ai soliti noti. Nel pacchetto poi c'è anche la TrekStor eReader Suite, una ridda di software che consiglia l’utente su nuove letture. Certo, come ogni outsider non è facile trovarlo nei negozi ma un po' di ricerche online non ci metterà certo in crisi. 

Tutte le altre tavolette del mese le trovi nella nostra gallery e ricordati di votarle: il loro destino è nelle tue mani.

Commenta il post